INFORMAZIONI SUL WEBGIS

 

Il WebGIS del Progetto di Tutela e Conservazione del Territorio e del Patrimonio Culturale in Basilicata in relazione all'evoluzione del paesaggio ed ai fattori di rischio geomorfologico offre un servizio innovativo di cartografia generale e tematica che consente la consultazione su Internet, utilizzando un semplice Browser, dei principali dati cartografici e tematici elaborati per l’area Val d’Agri – Melandro – Sauro - Camastra.

Il WebGIS, così come attualmente organizzato, offre la possibilità di:

1.       visualizzare ed interrogare per i comuni oggetto dell’area di studio: il quadro conoscitivo iniziale; l’aggiornamento del livello conoscitivo iniziale (Progetto AVI, CARG e PAI 2008), integrato con nuovi rilevamenti realizzati sull’intero territorio dei 30 Comuni; lo stato di attività ed il movimento delle frane;

2.       visualizzare informazioni di carattere generale, a livello conoscitivo e descrittivo, dell’area oggetto di studio, quali informazioni sull’idrografia, sull’uso del suolo e sui Parchi Nazionali esistenti;

3.       visualizzare informazioni geografiche di carattere generale sull’intero territorio dei comuni interessati dall’area di progetto;

4.       integrare la cartografia di base con livelli tematici, quali l’uso del suolo, la carta pedologica, l’idrografia, …;

5.       effettuare ricerche sulla base di interrogazioni predefinite;

6.       visualizzare i beni storico-architettonici censiti e schedati e la loro relazione con le aree a rischio idrogeologico (frane);

7.       visualizzare e consultare, tramite il servizio WMS del Portale Cartografico Nazionale, la cartografia dell’IGM al 25.000 e l’ORTOFOTO del 2006 della Basilicata;

 

Per altre informazioni si rimanda al “Manuale del WEBGIS”, disponibile nella sezione iniziale oppure attivabile cliccando sull'icona “AIUTO” in alto a destra all’interno della pagina del WEBGIS.

 

L’accesso al WebGIS può avvenire secondo tre modalità diverse:

 

Mediante l’Accesso Libero l’utente può accedere liberamente al sistema, avendo la possibilità di prendere visione egli strati informativi presenti e di fare delle ricerche; l’accesso libero, tuttavia, non consente un completo utilizzo delle funzioni del WebGIS e per l'interrogazione dei dati è necessaria la registrazione. Con la registrazione, l’utente può avere accesso mediante due diverse modalità: la modalità standard e quella avanzata.

La Modalità Standard è la modalità riservata all’utente non istituzionale interessato ai temi del progetto; l’utente con questa modalità di accesso può navigare su tutti gli Strati Informativi, effettuare delle ricerche ed interrogare il database.

La Modalità Avanzata, invece, è la modalità riservata all'utente istituzionale, il quale avrà il pieno controllo del sistema. In questo ultimo caso la visualizzazione degli Strati Informativi e l’accesso al WebGIS sarà totale in tutte le sue funzionalità. L’utente istituzionale, infatti, avrà la possibilità non solo di navigare su tutti gli Strati Informativi, effettuare delle ricerche ed interrogare il database, bensì avrà la possibilità effettuare operazioni di Misura, marcare un Punto di Interesse, stampare una mappa e farne il download (in formato GeoTIFF), nonché di aver accesso alla documentazione fotografica dei Beni Architettonici presenti nei comuni oggetto di studio.